Non abbocchi al «phishing». Non dia alcuna possibilità ai truffatori!

    Sempre più spesso si parla del furto di dati tramite il «phishing». Di che cosa si tratta e come ci si può proteggere?

    Con le e-mail di «phishing» truffatori tentano di appropriarsi di dati personali come il numero della carta di credito o i dati «3-D Secure». Questi messaggi e-mail si presentano in modo assolutamente professionale e spesso hanno un’«aria ufficiale»: il più delle volte il mittente risulta essere un istituto bancario fittizio e non di rado anche aziende conosciute come PayPal o Amazon, o addirittura una persona nota al destinatario.

    Se pensa di aver ricevuto un’e-mail di «phishing», si prega di procedere come segue:

    • Non risponda mai ai messaggi di posta elettronica che richiedono informazioni personali, numeri di carte o password
    • Non clicchi mai sui link e non apra gli allegati
    • Nel caso in cui ciò sia già accaduto, si metta immediatamente in contatto con Assistenza clienti per fare bloccare la carta. La sostituzione della carta è gratuita.
    • Controlli sempre i conteggi della carta di credito e si metta immediatamente in contatto con noi se dovesse riscontrare delle irregolarità
    • Non utilizzi come password parole e combinazioni numeriche facili od ovvie, ad esempio la Sua data di nascita